ERRONEA COMPILAZIONE DI CARTELLA CLINICA BOLOGNA

Sanzione all'Ausl Bologna per erroneo inserimento di documenti sanitari nei FSE
Cloud

Ordinanza ingiunzione nei confronti di Azienda Usl di Bologna – 14 gennaio 2021                                      [9542155]

 

La violazione dei dati personali.

L’Azienda Usl di Bologna (di seguito Azienda) ha notificato al Garante una violazione di dati personali ai sensi dell’art. 33 del Regolamento in relazione alla segnalazione effettuata il 29 agosto 2018 dal reparto di Oncologia dell’Ospedale Bellaria circa le lamentele avanzate da due pazienti in relazione alla presenza, sul FSE degli stessi, di un documento contenente le lettere di dimissione ospedaliera con relative terapie farmacologiche di altri pazienti afferenti al sopraindicato reparto.

Secondo quanto indicato nella predetta comunicazione, il suddetto erroneo inserimento è avvenuto in 182 FSE, di cui solo 49 attivi. Stante quanto indicato dall’Azienda, solo 14 soggetti, dei 49 con FSE attivo, hanno effettivamente visionato il documento erroneamente inserito nel loro FSE. Sempre secondo quanto dichiarato in occasione della predetta notifica, soltanto due medici di medicina generale hanno ricevuto le notifiche relative all’inserimento nel FSE dei loro pazienti di un nuovo documento.

Nella predetta notificazione emerge, inoltre, che tale evento sarebbe stato generato da un errore manuale di un tecnico appartenente alla “ditta LOG80” e che, dopo circa 6 ore dalle predette segnalazioni dei pazienti, i documenti erroneamente inseriti sarebbero stati cancellati (notifica del 4 settembre 2018, prot. n. 107095). Successivamente, l’Azienda ha integrato la documentazione relativa alla predetta notifica di violazione (nota 09/10/2018, prot. n. 121623).

La Fonte

Share:

Ultimi Posts

Scrivici